La tristezza del mondo.


 

 

 

“There is a sadness in this world, for we are ignorant of many things. Yes, we are ignorant of many beautiful things – things like the truth. So sadness, in our ignorance, is very real.
“The tears are real. What is this thing called a tear? There are even tiny ducts – tear ducts – to produce these tears. Should the sadness occur? Then the day when the sadness comes – then we ask: ‘Will this sadness which makes me cry – will this sadness that makes my heart cry out – will it ever end?’
“The answer, of course, is yes. One day the sadness will end.”

« C’è tristezza in questo mondo, perché noi ignoriamo molte cose. Si ignoriamo molte bellissime cose – cose come la verità. E così la tristezza, nella nostra ignoranza, è tremendamente reale. Le lacrime sono reali. Cosa è questa cosa che noi chiamiamo lacrima? Ci sono persino dei piccoli dotti – i dotti lacrimali – per produrre queste lacrime. Dovrebbe esserci davvero la tristezza? E quindi, il giorno in cui arriva la tristezza ci chiediamo ‘ Questa tristezza che mi fa piangere, che fa piangere il mio cuore, finirà mai?’ La risposta è, certamente, sì. Un giorno questa tristezza finirà. »

In evidenza:

  • Cosa è reale? Abbiamo abbastanza elementi per decidere cosa è reale?
0

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *